Email marketing: perché sfruttarlo ?

Email marketing

Tabella dei Contenuti

L’email marketing è diventato uno strumento fondamentale per le aziende che desiderano raggiungere il proprio pubblico in modo diretto ed efficace. Questa strategia permette infatti di rimanere in contatto con i propri clienti, tenendoli aggiornati sulle news relative al proprio brand e offrendo la possibilità di personalizzare l’offerta informativa con call to action su misura.

In questo articolo, esploreremo l’importanza dell’email marketing come parte di una strategia di marketing diretto (DEM). Scopriremo come sfruttare questa strategia in modo efficace, e come misurarne il successo.

Perché fare email marketing ?

L’email marketing è una strategia di marketing digitale che offre numerosi vantaggi per le aziende. Permette di raggiungere direttamente i potenziali clienti, consentendo una comunicazione personalizzata e mirata.

Personalizzazioni messaggi promozionali

Una delle principali caratteristiche positive dell’email marketing è la possibilità di inviare messaggi promozionali agli utenti. Puoi utilizzare le email per informare i tuoi clienti sui nuovi prodotti o servizi offerti dalla tua azienda. Questo ti consente di mantenere i tuoi clienti attuali informati sulle ultime novità e di attirare l’attenzione dei potenziali acquirenti. Inoltre, puoi utilizzare l’email marketing per promuovere offerte speciali e sconti, incoraggiando gli utenti a effettuare un acquisto.

La personalizzazione è un altro grande vantaggio dell’email marketing. Puoi segmentare la tua lista di contatti in base alle preferenze degli utenti, alle loro interazioni passate con il tuo sito web o ai loro acquisti precedenti. Questo ti consente di inviare messaggi specifici a gruppi di utenti con interessi o caratteristiche simili, aumentando la rilevanza e l’efficacia delle tue comunicazioni. La personalizzazione delle email può includere il nome del destinatario nell’intestazione o nel corpo del messaggio, offrendo un’esperienza più diretta e coinvolgente.

Ritorno sugli investimenti e monitoraggio delle campagne di email marketing

Un aspetto importante dell’email marketing è il suo alto Return on Investment (ROI). Rispetto ad altre forme di marketing, l’email marketing può offrire un ritorno significativo sull’investimento. I costi associati all’invio di email sono generalmente inferiori rispetto a quelli di altre forme di pubblicità, come la stampa o la pubblicità televisiva. Inoltre, le email hanno un potenziale di conversione diretta molto elevato. Puoi includere link diretti ai tuoi prodotti o servizi nella tua email e incoraggiare gli utenti a effettuare un acquisto immediato. Questo può portare ad un aumento delle vendite e all’incremento del coinvolgimento del pubblico con la tua azienda.

Un altro beneficio dell’email marketing è la possibilità di monitorare e misurare i risultati delle tue campagne. Puoi ottenere dati sul numero di persone che hanno aperto le tue email, su quante hanno cliccato sui tuoi link e su quanti hanno effettuato un’azione desiderata, come l’acquisto di un prodotto. Questi dati ti permettono di valutare l’efficacia delle tue strategie e di apportare modifiche o miglioramenti per ottenere migliori risultati in futuro.

Key performance indicator

Infine, l’email marketing è uno strumento flessibile e scalabile. Puoi inviare email a un numero limitato di contatti o a migliaia di persone contemporaneamente. Inoltre, puoi automatizzare il processo di invio delle email utilizzando strumenti e software appositi, come ad esempio Brevo (ex Sendinblue). Ciò ti consente di risparmiare tempo e di concentrarti su altre attività cruciali per la tua azienda.

Come fare email marketing

Per iniziare con successo l’email marketing, è essenziale costruire una solida mailing list di utenti interessati al tuo brand e ai tuoi prodotti o servizi. Ci sono diverse strategie che puoi adottare per generare lead e ottenere le informazioni di contatto dei potenziali clienti.

Sito web

Una delle tecniche più comuni è la generazione di lead attraverso il tuo sito web. Puoi offrire contenuti di valore, come guide, ebook, webinar o altri materiali informativi, in cambio delle informazioni di contatto degli utenti. Ad esempio, puoi creare una landing page dedicata in cui gli utenti possono iscriversi alla tua newsletter o ricevere risorse esclusive compilando un modulo con il loro nome e indirizzo email. Assicurati che il processo di iscrizione sia semplice e intuitivo, in modo che gli utenti siano incoraggiati a fornire le loro informazioni.

Costruzione di un database

Una volta che hai iniziato a costruire la tua mailing list, è importante segmentarla in base alle preferenze e alle caratteristiche degli utenti. La segmentazione ti consente di inviare messaggi mirati e personalizzati, aumentando la rilevanza delle tue comunicazioni e migliorando le possibilità di coinvolgimento e conversione degli utenti. Puoi suddividere la tua lista in base a fattori come l’età, il genere, la posizione geografica, gli interessi o le precedenti interazioni con il tuo brand. Utilizzando strumenti di gestione delle email, puoi automatizzare il processo di segmentazione in modo da inviare i messaggi giusti alle persone giuste.

Mailing list

Segmentazione per l’email marketing

Oltre alla segmentazione, è importante considerare la frequenza di invio delle email. Trovare il giusto equilibrio tra l’invio regolare delle comunicazioni e il non sovraccaricare gli utenti è fondamentale. Alcuni utenti preferiscono ricevere aggiornamenti frequenti, mentre altri potrebbero sentirsi sopraffatti da una grande quantità di email. È consigliabile eseguire test e analisi per valutare la risposta e le preferenze del tuo pubblico. In base a questi risultati, puoi stabilire una frequenza di invio delle email che sia appropriata per la tua audience.

Un aspetto cruciale dell’email marketing è l’aspetto grafico e l’organizzazione delle tue email. Un layout accattivante e ben strutturato può catturare l’attenzione degli utenti e aumentare le possibilità che aprano e leggano il tuo messaggio. Utilizza immagini di qualità e un design coerente con l’immagine del tuo brand. Assicurati che i tuoi messaggi siano leggibili e facili da navigare, con una disposizione chiara degli elementi come il titolo, il testo principale, i link e gli eventuali bottoni di chiamata all’azione.

Per garantire la consegna delle tue email, è importante utilizzare un provider di servizi di invio di email affidabile. Ci sono molte piattaforme disponibili che ti consentono di inviare grandi quantità di email in modo efficiente e di monitorare la loro consegna, come ad esempio Brevo (ex Sendinblue). Assicurati di rispettare le leggi sulla privacy e di ottenere il consenso degli utenti prima di inviare loro comunicazioni via email.

Misurare il successo delle campagne di email marketing

Per valutare l’efficacia delle tue campagne di email marketing, è fondamentale monitorare diversi KPI (Key Performance Indicators) che ti forniranno una visione chiara delle performance delle tue email e delle azioni intraprese dagli utenti.

CTR (click-through rate)

Uno dei principali KPI da tenere in considerazione è il click-through rate (CTR). Questo indicatore misura la percentuale di utenti che hanno effettuato un clic sui link presenti all’interno delle tue email. Un CTR elevato indica che le tue email hanno suscitato l’interesse degli utenti e li hanno spinti ad agire. Un CTR basso, invece, può indicare che il contenuto delle tue email non è abbastanza coinvolgente o che i link non sono sufficientemente evidenziati. Monitorare attentamente il CTR ti aiuterà a identificare quali tipi di contenuto e chiamate all’azione generano maggiori interazioni e a ottimizzare le tue future campagne.

CTOR (click-to-open rate)

Un altro KPI importante è il click-to-open rate (CTOR). Questo indicatore misura la percentuale di utenti che, dopo aver aperto la tua email, hanno effettuato un clic sui link al suo interno. A differenza del CTR, il CTOR tiene conto solo degli utenti che hanno aperto effettivamente l’email. Questo ti offre una visione più accurata dell’efficacia del tuo contenuto e del suo impatto sugli utenti che hanno scelto di aprirla. Un CTOR elevato può indicare che il tuo messaggio è rilevante e interessante per gli utenti che hanno aperto l’email, mentre un CTOR basso può suggerire che il contenuto non è abbastanza convincente o che la formattazione dell’email potrebbe non essere ottimale.

CR (conversion rate)

Il conversion rate (CR) è un KPI fondamentale per misurare il successo delle tue campagne di email marketing. Questo indicatore indica la percentuale di utenti che hanno completato un’azione desiderata, come l’acquisto di un prodotto, in seguito all’interazione con le tue email. Un CR alto indica che le tue email sono state efficaci nel convertire gli utenti in clienti effettivi. Per migliorare il tuo CR, è importante assicurarti che le tue email siano incentrate su una chiara chiamata all’azione e che il processo di conversione sia semplice e intuitivo per gli utenti.

Bounce rate

Il bounce rate è un altro KPI da monitorare attentamente. Questo indicatore misura la percentuale di email che non sono state consegnate con successo ai destinatari. Un alto bounce rate può essere causato da indirizzi email non validi, da problemi con i server di posta o da errori di formattazione delle email stesse. È importante mantenere il tuo bounce rate il più basso possibile per garantire che le tue email raggiungano il maggior numero possibile di destinatari e massimizzare l’efficacia delle tue campagne.

Tasso di unsubscribe

Infine, il tasso di unsubscribe indica la percentuale di utenti che si sono disiscritti dalla tua lista dopo aver ricevuto una o più email. È normale avere un certo tasso di unsubscribe, ma è importante monitorarlo per identificare eventuali problemi o insoddisfazioni degli utenti. Se il tasso di unsubscribe è troppo elevato, potrebbe essere necessario rivedere la qualità o la frequenza delle tue email, oppure assicurarti di inviare contenuti che siano veramente rilevanti e di valore per i tuoi destinatari.

Leggibilità e fruibilità

Oltre a questi KPI, è importante considerare anche la leggibilità e la fruibilità delle tue email. Assicurati che il testo delle tue email sia facilmente leggibile, utilizzando un carattere e una dimensione adeguati. Formatta le tue email in modo chiaro e ben organizzato, con titoli e paragrafi ben definiti e separati. Includi anche link e bottoni di chiamata all’azione ben visibili e facilmente cliccabili per guidare gli utenti verso le azioni desiderate.

Complessivamente, monitorare attentamente questi KPI e prestare attenzione alla leggibilità e alla fruibilità delle tue email ti aiuterà a valutare l’efficacia delle tue campagne di email marketing, a identificare aree di miglioramento e a ottimizzare le tue strategie per ottenere risultati migliori nel tempo.

A proposito ti lascio un link di un altro nostro articolo in cui ti spiego come scrivere una newsletter efficace.

Esempi di campagne di email marketing

Esaminiamo alcuni esempi di campagne di email marketing di successo che possono ispirarti nella pianificazione delle tue strategie.

Promo personalizzate

Una promozione riservata agli iscritti rappresenta un modo efficace per mantenere gli utenti sulla tua lista e incoraggiarli a interagire con il tuo brand. Puoi creare un senso di esclusività offrendo ai tuoi iscritti uno sconto esclusivo o un regalo speciale. Ad esempio, puoi inviare loro un’email con un codice promozionale unico che possono utilizzare per ottenere uno sconto significativo sui tuoi prodotti o servizi. Questo non solo crea un incentivo per rimanere sulla tua lista, ma può anche spingere gli utenti ad effettuare un acquisto o a sperimentare nuovi prodotti. Assicurati di evidenziare chiaramente i vantaggi dell’offerta e di fornire istruzioni chiare su come riscattare il codice promozionale.

Remind al carrello

Un remind al carrello è un’altra strategia efficace per recuperare potenziali clienti che hanno abbandonato il carrello senza completare l’acquisto. Questo tipo di email mira a ricordare agli utenti i prodotti che hanno selezionato e ad offrire loro un incentivo o una promozione speciale per completare l’acquisto. Ad esempio, puoi inviare un’email con una lista dei prodotti nel carrello e sottolineare l’urgenza o la scadenza di uno sconto aggiuntivo se completano l’acquisto entro un certo periodo di tempo. Assicurati di utilizzare un layout accattivante con immagini dei prodotti e un call-to-action chiaro per incoraggiare gli utenti a tornare sul tuo sito e a finalizzare l’acquisto.

Reminder al carrello esempio

Grafica delle email

Per ottenere il massimo impatto, è fondamentale concentrarsi sulla grafica accattivante e sul tono di voce appropriato nelle tue email. Utilizza immagini di alta qualità che catturano l’attenzione degli utenti e riflettono l’essenza del tuo brand. Scegli un layout ben strutturato che sia facilmente scansionabile e metta in evidenza le informazioni chiave. Inoltre, considera l’utilizzo di un tono di voce che si adatti alla personalità del tuo brand e che sia rilevante per il pubblico di destinazione. Puoi essere creativo, accattivante, professionale o informale, a seconda del settore e del tipo di relazione che desideri instaurare con gli utenti

Ricorda che oltre a una grafica accattivante e a un tono di voce appropriato, è importante fornire un’offerta chiara e allettante. Sottolinea i vantaggi che gli utenti otterranno se interagiscono con la tua email e includi una forte call-to-action che li spinga a compiere l’azione desiderata, come effettuare un acquisto, iscriversi a un evento o completare un sondaggio.

Analizza attentamente questi esempi di campagne di email marketing di successo e adattali alle specifiche esigenze del tuo brand e del tuo pubblico di riferimento. Testa le tue strategie, monitora i risultati e apporta eventuali modifiche per massimizzare l’efficacia delle tue campagne di email marketing.

Seo specialist e co-fondatore di Prodice SRL, Web Agency a Milano. Laureato in Giurisprudenza alla Statale di Milano, si occupa di web marketing dal 2013.

Chiamaci, scrivici o bussa alla nostra porta





    Voglio ricevere le Case History



      Voglio ricevere le Case History

      Inserisci il tuo nome e la tua email nel form qui sotto e clicca sul tasto “Ottieni le Case History”.
      Riceverai direttamente nella tua casella, una email con il link per scaricare il file in formato Pdf.