SEO copywriting cos’è

seo copywriting cos è

Tabella dei Contenuti

SEO copywriting cos’è?

Non si può negare l’importanza dell’ottimizzazione dei motori di ricerca. Google riporta che il traffico SEO è 10 volte maggiore dei social media e 5 volte maggiore del PPC (pay per click, un modello di pubblicità su Internet utilizzato per indirizzare il traffico verso siti Web).

Google, però, non rivela ogni singolo fattore dei suoi algoritmi di ranking, lasciando gli esperti di SEO a fare ipotesi plausibili. E i fattori che conosciamo cambiano costantemente man mano che Google effettua aggiornamenti per migliorare le ricerche degli utenti.

Quindi come assicurarti che i tuoi contenuti si posizionino bene su Google e arrivino nella prima pagina della SERP? La risposta è: introducendo il copywriting SEO nella tua strategia.

Insomma, creare connessioni con potenziali clienti è essenziale, nonostante possa essere difficile. Ciò nondimeno, uno dei modi migliori per stabilire queste connessioni è proprio attraverso il copywriting. Anche, però, se può sembrare semplice scrivere qualcosa che pensi possa funzionare con il tuo pubblico, ci sono principi essenziali da seguire per assicurarti di poterlo convincere efficacemente.

In questo articolo scoprirai il SEO copywriting cos’è e quali sono le migliori pratiche che ti aiuteranno ad attirare clienti, convertire lead e aumentare le vendite.

Seo copywriting cos’è?

La SEO (Search Engine Optimizer – Ottimizzazione dei Motori di Ricerca) è la pratica di ottimizzare un sito Web allo scopo di ottenere un posizionamento elevato nella pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP). Ci sono una serie di fattori di progettazione e sviluppo web che la influenzano.

In particolare, il copywriting SEO è il processo di creazione di contenuti che offre il massimo valore e leggibilità sia per Google che per gli utenti che ricercano informazioni. Se fatto bene, dunque, il SEO copywriting può aiutarti a migliorare il tuo posizionamento e soddisfare i tuoi utenti allo stesso tempo.

Il SEO Web copywriting è la creazione di contenuti che:

  • Google può capire e indicizzare
  • forniscono risposte o informazioni rilevanti per le query di ricerca
  • le persone trovano abbastanza coinvolgenti da leggere e condividere
  • sono organizzati in modo tale che gli utenti e i motori di ricerca possano leggerli facilmente 
  • mira a parole chiave che gli utenti cercano su Google

Di solito il copywriting SEO di solito ha obiettivi aggiuntivi che incoraggiano i lettori a intraprendere un’azione specifica (ad esempio acquistare un prodotto o iscriversi a una newsletter).

Ma l’obiettivo principale è sulla qualità dei contenuti. Eventuali inviti all’azione aggiuntivi vengono in secondo piano.

Copywriting for SEO: perché è importante

Prima di addentrarci nei dettagli della scrittura di testi, iniziamo dal principio.

La SEO richiede il mantenimento continuo della presenza sul web del tuo sito per posizionarsi in alto nei motori di ricerca. E questo include anche i contenuti.

Il copywriting SEO è il processo di utilizzo della ricerca di parole chiave e della strategia SEO per creare contenuti web per gli utenti. I crawler dei motori di ricerca danno la priorità ai contenuti che possono servire agli utenti. Ed è qui che entra in gioco il copywriting.

I copywriter SEO in genere creano una varietà di contenuti diversi a seconda delle esigenze del cliente tra cui post di blog, pagine Web, eBook, testi pubblicitari, contenuti del sito.

Sebbene i copywriter non debbano necessariamente avere una conoscenza SEO tecnica approfondita, devono comunque saperne le basi. Dalla ricerca di parole chiave alla creazione di contenuti organizzati e ottimizzati, il lavoro di un copywriter infatti può avere un impatto enorme sulle prestazioni della pagina.

copywriting seo creazione contenuti

Perché investire nel copywriting and SEO

Dovresti investire nel copywriting SEO per la tua attività per:

  • attirare traffico qualificato in base alle parole chiave dei tuoi contenuti target
  • creare fiducia fornendo le risposte alle domande poste dal tuo pubblico
  • convincere i lettori ad agire
  • possibilità di guadagnare coi blog

8 suggerimenti e best practice per il copywriting SEO

 

infografica articoli seo

SEO e copywriting: se hai intenzione di produrre contenuti SEO copy di qualità, devi prepararti prima di passare al lavoro di scrittura.

C’è infatti, un delicato equilibrio tra la scrittura per Google e la scrittura classica.

Se scrivi in modo specifico per Google, la tua scrittura sarà rigida e ripetitiva inserendo le parole chiave ogni volta che puoi. Se, invece, scrivi specificatamente per il tuo pubblico senza alcuna considerazione per Google, i tuoi contenuti probabilmente non si classificheranno bene perché non stai attirando abbastanza l’attenzione sulle tue parole chiave. Ma se scrivi, però, pensando sia a Google sia al tuo pubblico, allora otterrai il massimo potenziale SEO.

Continuiamo, perciò, il nostro articolo “SEO copywriting cos’è” con 8 suggerimenti per un SEO copywriting di qualità.

Conosci il tuo pubblico 

Il primo passo per un SEO copywriter di successo è conoscere il proprio pubblico.

Senza queste informazioni sarà impossibile scrivere, perché non sai a chi ti stai rivolgendo. Trovare il tuo pubblico per il copywriting SEO significa fare una ricerca sulle buyer personas. Queste sono rappresentazioni fittizie di come appare il tuo cliente ideale in base a ricerche di mercato, dati aziendali esistenti e profili dei clienti.

Inoltre, l’obiettivo dei SEO copywriters è invogliare il pubblico ad agire. Quindi, sottolineiamo che è importante scrivere sempre pensando alla tua audience. I tuoi utenti sono alla ricerca di risposte, perciò scrivi in modo tale da convincerli che sei la soluzione più adatta alle loro esigenze.

buyer personas

Trova le giuste parole chiave 

Il primo passo per qualsiasi copywriter SEO è identificare le parole chiave prima di scrivere. Puntare alle parole chiave giuste tenendo presente l’intento di ricerca è un ottimo inizio per qualsiasi lavoro di copywriting SEO.

Strumenti come SEOZoom possono aiutarti a trovare le keyword adatte. Inizia inserendo un termine di ricerca principale. Imposta, poi, dei filtri per organizzare bene i risultati in base al volume di ricerca, alla difficoltà delle parole chiave e ad altre metriche. Visualizza, infine, l’intento di ricerca delle parole chiave scelte per vedere se corrispondono ai tuoi obiettivi.

keywords

Identifica l’intento di ricerca 

L’intento di ricerca mette in prospettiva argomenti e parole chiave in base al motivo per cui qualcuno sta cercando una determinata parola chiave su Google e a come intende utilizzare le informazioni. In breve, trovare l’intento della parola chiave significa essenzialmente identificare il motivo per cui un utente sta digitando un particolare termine di ricerca.

Comprendere l’intento di ricerca ti consentirà di indirizzare correttamente il pubblico previsto in base ai motivi per cui utilizza un motore di ricerca.

Ad esempio, supponiamo di puntare sulla parola chiave “tiramisù”. Cosa sta cercando effettivamente il tuo pubblico? La miglior ricetta del tiramisù? Il miglior tiramisù di Milano? La storia del Tiramisù? Tiramisù a domicilio? Conoscere l’intento di ricerca dietro le parole chiave è importante tanto quanto le stesse keyword. Solo così, infatti, puoi adattare i tuoi contenuti alle esigenze e alle aspettative del tuo pubblico.

Tipi di intento delle parole chiave

Ci sono quattro tipi di intento delle parole chiave:

  • informativo. Gli utenti desiderano trovare maggiori informazioni su un argomento, prodotto o settore specifico (“migliori macchine del caffè)
  • navigazione. Gli utenti intendono visitare un sito o una pagina specifici (“tipi di macchine del caffè Nespresso”)
  • commerciale. Gli utenti prendono in considerazione un acquisto e desiderano esaminare le loro opzioni (“confronto macchine del caffè”)
  • transazionale. Gli utenti mirano ad acquistare un prodotto o un servizio (“acquista una nuova macchina del caffè Nespresso”)

Ottimizza il meta title, la meta description e i titoli

Quando si guarda la SERP, la prima cosa che vedono gli utenti è il meta title e la descrizione della pagina. Una volta che entreranno sulla pagina, poi, la prima cosa che salterà all’occhio è il titolo.

Ottimizzare questi elementi può aumentare la percentuale di clic organica e le visualizzazioni della pagina.

Tieni presente che Google potrebbe modificare il tuo meta sulla SERP a seconda della query dell’utente. Ciò nonostante, è comunque importante fornire titoli e descrizione ottimizzati per i motori di ricerca e per gli utenti.

Titolo e meta description dovrebbero fornire sia agli utenti sia ai motori di ricerca informazioni su ciò che tratta il tuo contenuto.

Struttura il tuo articolo

Presta attenzione alla struttura del tuo articolo.

La leggibilità è fondamentale. Non solo per Google, ma anche per i lettori che probabilmente scorreranno il tuo articolo su un dispositivo mobile.

Ecco come puoi rendere più leggibile il tuo contenuto.

Struttura a piramide

Una delle strutture di scrittura più comuni è la piramide invertita. Questa tecnica organizza un articolo con le informazioni più importanti all’inizio.

All’interno del primo paragrafo, un lettore dovrebbe avere tutti i dettagli necessari. I paragrafi successivi, poi, vengono utilizzati per elaborare e fornire esempi.

Inserisci dei media

I blocchi di testo sono difficili da leggere, soprattutto su mobile. Intervalla, dunque, il testo con immagini, video e spazio bianco. L’uso di elementi visivi può aumentare il tempo dei lettori sulla pagina e indurli a condividere la grafica sui social media.

Sottotitoli

Una buona struttura guida gli utenti e i motori di ricerca attraverso i tuoi contenuti nel modo più fluido possibile. Ogni nuovo punto dovrebbe riflettersi nelle intestazioni H2, H3 e H4.

I titoli, poi, dovrebbero informare i lettori di cosa troveranno nel singolo paragrafo.

Paragrafi chiari e informativi

Come con i titoli, ai lettori piace scorrere i paragrafi per trovare rapidamente le informazioni di cui hanno bisogno. Pareti intere di testo sono scoraggianti e difficili da scansionare.

Elenchi numerati

Suddividi lunghe sezioni con elenchi numerati e grafici che informano l’utente.

Gli elenchi sono facili da leggere per gli esseri umani, ma sono anche i preferiti da Google per generare facilmente informazioni in uno snippet in primo piano.

Frasi brevi

Con frasi più brevi, rendi il lavoro del lettore più facile e il tuo messaggio più assimilabile.

Argomenti secondari

Includi gli argomenti secondari nell’articolo utilizzando H2, H3 e H4.

Vocaboli semplici

Limita l’uso di parole complicate. Puoi educare i tuoi lettori sui termini del settore, ma è anche importante fornirne una breve spiegazione.

Inserisci CTA (Call To Action, inviti all’azione)

Uno degli scopi principali del SEO copywriting è guidare gli utenti più avanti lungo il percorso del cliente. Ed è qui che gli inviti all’azione tornano utili.

Un utente atterrerà sulla tua pagina presumibilmente per un motivo. Se stavano cercando contenuti informativi ad esempio, potresti volere che si spostino successivamente su una pagina prodotto. Usa le CTA per mostrare ai tuoi utenti cosa potrebbero cercare dopo. Puoi utilizzare collegamenti, pulsanti, immagini e altro.

Tieni a mente la struttura dei link

I bot di Google si bloccano quando atterrano su una pagina che non si collega ad altre pagine.

Perché vorresti allontanare le persone dalla tua pagina con link interni ed esterni? Un collegamento a un altro sito è essenzialmente un voto di fiducia per quel sito. È utile supportare le tue affermazioni con altri siti Web autorevoli. E magari potresti ottenere un backlink.

Collegando, invece, un contenuto interno, puoi guidare meglio l’utente verso i passi successivi (dove idealmente si convertiranno).

Creazione dei contenuti

Per raggiungere questa fase, abbiamo visto quindi che serve un lungo lavoro di preparazione. Ma la ricerca e la pianificazione sono ciò che distingue il copywriting SEO di successo dai contenuti ordinari realizzati con il minimo sforzo.

Mentre scrivi, tieni a mente la tua parola chiave e il tuo pubblico, ma ricorda di lasciare che la scrittura scorra in modo naturale. Non inserire la tua parola chiave in ogni frase. Se rimani concentrato sul tuo argomento, le parole chiave e le frasi si adatteranno perfettamente alla tua scrittura.

Assicurati di includere la tua parola chiave almeno nel primo sottotitolo, preferibilmente in più di uno.

Prima di pubblicare, infine, controlla l’ortografia, la grammatica, la punteggiatura, le parole di transizione, il tono, la leggibilità, la struttura e la lunghezza delle frasi e la lunghezza del paragrafo.

Scrittura SEO significato: ultimi suggerimenti

Concludiamo il nostro articolo “SEO copywriting cos’è” dando alcuni ultimi tips.

Seguendo ciò detto finora, sarai sulla buona strada per creare contenuti di alta qualità.

Inoltre, dopo aver pubblicato i tuoi contenuti, ricordati di misurare le tue prestazioni monitorando KPI come conversioni, ranking, percentuale di click e consapevolezza del marchio.

Tieni traccia dei tuoi KPI nel tempo, aggiorna i contenuti esistenti secondo necessità e creane di nuovi.

Ecco terminato il nostro articolo “SEO copywriting cos’è”. Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci e a prenotare una consulenza SEO fatta dai nostri esperti. Da noi trovi i migliori consulenti SEO a Milano.

Chiamaci, scrivici o bussa alla nostra porta





    Voglio ricevere le Case History



      Voglio ricevere le Case History

      Inserisci il tuo nome e la tua email nel form qui sotto e clicca sul tasto “Ottieni le Case History”.
      Riceverai direttamente nella tua casella, una email con il link per scaricare il file in formato Pdf.